Meditazioni per donne sempre di corsa

Baby Boom

“In tante, troppe, soffriamo di quello che si chiama complesso di Atlante: tutto grava sulle nostre spalle (e noi lo facciamo gravare). Ci sentiamo responsabili del benessere di chi ci circonda, obbligate al dovere infinito.
E però non guadagniamo in autostima per quello che siamo capaci di fare nell’arco di una giornata. A contrario, non riusciamo a sfuggire alla sensazione di essere inadeguate. Rimane sempre qualcosa indietro, non tutte le ciambelle ci riescono con il buco e, se non la riconoscenza, neppure il riconoscimento dei nostri sforzi arriva, tanto sono considerati scontati.
Conseguenza: siamo stressatissime.”

(Anna Talò, Meditazioni per donne sempre di corsa)

Ordina questo libro su IBS