La paura di non avere abbastanza tempo

Provate ad immaginare una vita in cui il tempo non venga segnato.

Probabilmente non ci riuscirete. Conoscete il mese, l’anno, il giorno della settimana. C’è un orologio sulla parete o sul cruscotto della vostra macchina. Avete un’agenda, un calendario, un orario per cenare o per guardare un film.

Eppure, intorno a voi, la vita non si cura del tempo che scorre. Gli uccelli non sanno che significhi fare tardi. Un cane non controlla l’orologio. I cervi non si preoccupano del passare degli anni.

Solo l’uomo misura il tempo, e ascolta i rintocchi sull’orologio.

E, a causa di questo, l’uomo è paralizzato da una paura che nessun’altra creatura deve sopportare.

La paura di non avere abbastanza tempo.

Mitch Albom, L’uomo che voleva fermare il tempo

Sono ancora qui.

Sono ancora qui. Sono ancora qui, oggi, a chiedermi se la mia condotta potrebbe essere stata differente.

Sono ancora qui, oggi, a chiedermi se la mia condotta potrebbe essere stata differente.

Il tempo passa e infine scopriamo che la sentenza del processo cui prendiamo parte da imputati è stata pronunciata anni prima, da un giudice inconsapevole, senza alcun titolo accademico.

Un po’ latitante da qui

Non è che mi sia dimenticata del blog o che non gli voglia più bene o che abbia deciso che basta. Il blog, in un certo senso, è un’altra creatura che richiede impegno, attenzioni e costanza e io ho bisogno, molto bisogno, di stare un po’ da sola, senza doveri, senza obblighi, senza accudire nessuno.

 

Sto cominciando a capire che la vita non è sempre in bianco e nero: può essere buona e cattiva, perfetta e imperfetta, felice e triste, tutto allo stesso tempo. Incomincio a capire che molti di noi, semplicemente, stanno cercando a tentoni la propria strada. Tutti noi abbiamo alti e bassi, momenti in cui ci sentiamo fiduciosi e momenti in cui ci sentiamo falliti, relazioni difficili e segreti di cui proviamo vergogna. Nessuno possiede un manuale d’istruzioni per la vita che insegni come ci si deve sentire, chi amare, o cosa fare in seguito.

Sto cercando di vivere giorno per giorno.

(E.Woolf, Alla fine di un lungo inverno)