Figli e basta.

Tutti uguali, adesso. Da ieri in Italia tutti i figli sono uguali. I bambini nati all’interno del matrimonio e i bambini venuti al mondo da coppie non sposate. Senza più distinzione tra legittimi e naturali.

Finalmente una legge che equipara tutti i figli, e riconosce ai bambini delle coppie di fatto gli stessi diritti giuridici e patrimoniali degli altri.

D’ora in poi anche i figli naturali potranno avere legami di parentela non più soltanto con i loro genitori, ma con i nonni e gli zii (condizione questa finora riservata soltanto ai “legittimi”), entrando così per diritto nell’asse ereditario di tutta la famiglia.

In questo modo, inoltre, in caso di morte dei genitori, i bambini potranno essere affidati ai nonni e non dati in adozione.

Una legge fortemente voluta da un gruppo di parlamentari (quasi tutte donne) di diversi schieramenti, e finalmente la politica –al di là dei partiti – si occupa di qualche cosa che interessa i cittadini tutti, a prescindere dal loro supporto ad una oppure ad un’altra fazione. Perché il desiderio di convolare a nozze o meno non deve incidere sul futuro dei nostri figli.

Libertà di coscienza, Estensione dei diritti. Evviva!.

Post Divider-Design K_

Annunci

3 Pensieri su &Idquo;Figli e basta.

    • Paradossale… poi per me la famiglia di origine (nonna zia… etc) è fondamentale. sarebbe stato assurdo che non fossero riconosciuti ufficialmente come parte della vita di mio figlio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...